Benvenuto a tutti alla conferenza il 4 settembre alle ore 19.30 / Velkommen til møte 4. september klokken 19.30

DAVIDE ANGELUCCI

La città e la sua Cattedrale. Un tesoro storico-artistico dell’Italia Centrale

2019-07-25_17-10-37

La Cattedrale di Anagni è un gioiello nel panorama storico-artistico dell’Italia centrale. L’edificio, dai caratteri romanico-gotici, si impone sull’intera città e sulla sua vallata. Esso è ancora oggi a capo di una diocesi piccola nelle dimensioni territoriali, ma ricca di una storia più che millenaria.

La Cattedrale fu sede di importanti eventi che hanno segnato la storia di tutta l’Europa, come le scomuniche degli imperatori Federico Barbarossa e Federico II di Svevia, o le canonizzazioni di importanti santi della Chiesa di Roma quali santa Chiara d’Assisi e san Bernardo di Chiaravalle, il grande teologo dell’Ordine cistercense, celebrato anche da Dante nella Divina Commedia come guida nel suo viaggio nel Paradiso.

La città di Anagni offre, però, molto altro ancora. Le lotte per l’egemonia tra Bonifacio VIII e Filippo il Bello di Francia, il dominio della famiglia Conti, i grandi interventi architettonici, il forte legame con la storia e il culto del santo inglese Thomas Becket, il poderoso Palazzo della Ragione e la lunga storia di sede papale tra Medioevo e prima età moderna hanno disegnato i contorni di una città excelsa, la cui storia grandiosa si respira in ogni angolo. Celebri i versi danteschi che hanno fissato eternamente il ricordo del più importante fatto storico avvenuto nella nostra città, lo Schiaffo di Anagni. (Purgatorio XX, 85-90)

Durante la presentazione saranno mostrate fotografie e video della città e della Cattedrale, con un’attenzione particolare alla Cripta di San Magno, il tesoro più prezioso che la città conservi. Questo splendido monumento è candidato ad essere accreditato come uno dei siti patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO ed è unanimemente riconosciuto come meritevole di questa onorificenza.

Biografia
Davide Angelucci, laureato in Storia dell’Arte e dottore di ricerca (PhD) in Storia e Conservazione dell’Oggetto d’Arte e di Architettura (Università di Roma Tre), abilitato all’insegnamento della Storia dell’Arte nelle scuole secondarie di secondo grado (Università Sapienza di Roma) e alla professione di Guida Turistica, collaboratore e curatore del Museo della Cattedrale di Anagni (MuCA) da circa dieci anni e co-autore del libro Il Museo della Cattedrale di Anagni. La guida storico-artistica, Roma, Efesto Edizioni, 2018.


19. giugno

Flavia Bazzano

Imparare l’italiano: un ritratto sociolinguistico degli apprendenti norvegesi

Il progetto si inserisce nel contesto degli studi sulle motivazioni allo studio dell’italiano nelle università scandinave con l’obiettivo di tracciare un profilo sociolinguistico dell’apprendente, evidenziando da un lato le criticità del processo di apprendimento della lingua italiana in un contesto multilinguistico quale la Norvegia contemporanea, dall’altro le motivazioni e le aspettative degli studenti dei corsi di lingua.

2019-06-16_12-53-29


Flavia Bazzano

“Å lære italiensk: en sosiolingvistisk framstilling av norske språkstudenter”

Flavia Bazzano vil snakke om et prosjekt som handler om å studere motivasjonene for å lære italiensk i skandinaviske universiteter. Prosjektets mål er å lage en sosiolingvistisk profil av den lærende, og vise, på den ene siden, kritiske momenter i tilegnelsen av det italienske språket i dagens norske multi-lingvistiske kontekst, og på den andre siden motivasjonene og forventningene til språkkurs studentene.

2019-06-16_12-58-09